Ricerca

Tra l’ottobre e il novembre 2007, nell’ambito dell’attività di ricerca dell’Istituto Storico della Resistenza di Reggio Emilia (ISTORECO), il prof. Carlo Perucchetti, in collaborazione con altri musicisti e studiosi italiani, ha avviato un’indagine storica sovranazionale sulla produzione musicale d’autore durante la prima guerra mondiale e, in particolare, su:

  • musiche composte al fronte da musicisti-soldati direttamente coinvolti nel conflitto
  • musiche scritte nel periodo 1914-1918 da compositori non coinvolti in guerra
  • musiche d’autore inerenti la guerra scritte prima o dopo il conflitto

In questi contesti viene raccolta e valorizzata anche la musica per le bande militari scritta nel periodo bellico.

Per il canto popolare, riguardo al quale sono già stati redatti studi esaurienti in Italia, è obiettivo della ricerca acquisire, confrontare, studiare e mettere in relazione tali studi con quelli degli altri paesi partecipanti al conflitto.

Si ritiene che approfondire il tema della musica nella Grande Guerra significa acquisire, da una prospettiva non scontata, nuove informazioni sul tragico evento, vero e proprio trauma d’origine del Novecento. Una specifica ricerca in questo campo, tutt’ora poco esplorato a livello accademico, è da ritenersi nuova, soprattutto se svolta a livello sovranazionale.

Stato dei lavori al 31 dicembre 2012

1020 opere che a vario titolo sono inerenti direttamente alla Grande Guerra, relative a

449 compositori che hanno partecipato direttamente o indirettamente alla Grande Guerra, provenienti da

23 paesi: Australia, Austria, Belgio, Canada, Cekia, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Croazia, Lettonia, Montenegro, Olanda, Polonia, Portorico, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Stati Uniti, Svizzera, Ucraina, Ungheria

 

Annunci

I concerti – archivio 2007-2012

UDINE, Sala del castello – 12 ottobre 2007
in collaborazione con: Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine, Civici Musei di Udine, Galleria di Storia e Arte
1917 – 1918, CONCERTO DAL LAGER  musica e parole dietro i reticolati

musiche di Giuseppe Denti
letture da Carlo Emilio Gadda, Bonaventura Tecchi, Giuseppe Tedeschi,
Giuseppe Denti, Guido Sironi

———————————-
CINGIA DE’ BOTTI (CR), Chiesa Parrocchiale – 1 NOVEMBRE 2008
in collaborazione con Comune di Cingia dé Botti, Associazione Musicale Giuseppe Denti
1917 – 1918, CONCERTO DAL LAGER musiche con immagini

musiche di Giuseppe Verdi, Giuseppe Denti
letture da Carlo Emilio Gadda, Bonaventura Tecchi, Giuseppe Tedeschi,
Giuseppe Denti, Dante Denti, Guido Sironi
———————————-
REGGIO EMILIA, Istituto musicale “A. Peri” – 29 novembre 2008
in collaborazione con Istituto superiore di Studi musicali “Achille Peri” – Biblioteca “Armando Gentilucci” – ISTORECO
CONCERTO DALLA GRANDE GUERRA 
musicisti, poeti e scrittori negli anni del conflitto

musiche di Alfredo Casella, Alberto Savinio, Arnold Schoenberg, Gian Francesco Malipiero,
Maurice Ravel, Giuseppe Denti, Alceo Rosini
letture da Carlo Emilio Gadda, Erich Maria Remarque, Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Maurice Ravel, Giuseppe Denti, Guido Sironi
———————————
CREMONA, A.D.A.F.A. – 13 dicembre 2009 
CONCERTO DALLA GRANDE GUERRA
musiche di Giuseppe Denti, Alceo Rosini, Ivor Gurney, Claude Debussy
———————————
REGGIO EMILIA, Sala del Tricolore – 4 novembre 2010
CONCERTO DALLA GRANDE GUERRA
Musicisti e poeti in Europa negli anni del conflitto
in collaborazione con Comune di Reggio Emilia, Provincia di Reggio Emilia,
Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri” di Reggio Emilia, 
Consulta Libri e Progetti

musiche di Ivor Gurney, Claude Debussy, Maria Bredova, Antonio Guarnieri, Giuseppe Denti, Francesco Paolo Frontini, Luigi Guida
———————————
PARMA – CASA DELLA MUSICA, 20 MAGGIO 2012
FONDAZIONE ARTURO TOSCANINI
MUSICA DAI FRONTI DELLA GRANDE GUERRA

musiche di Paul Hindemith, Alberto Savinio, Arnold Schoenberg, Ivor Gurney, Claude Debussy, Maurice Ravel, Giuseppe Denti e canti popolari
letture da Erich Maria Remarque, Maurice Ravel, Giuseppe Denti
———————————
FIRENZE, Conservatorio di Musica Luigi Cherubini3 novembre 2012
in collaborazione con Regione Toscana, Centro Studi di Storia Militare, S. Universitatis Senarum, Isotreco, DBA Associazione
1914 – 1918: MUSICA DAI FRONTI E DALLA PRIGIONIA

musiche di Mario Castelnuovo Tedesco, Francesco Balilla Pratella, Ivor Gurney, Claude Debussy, Arnaldo Furlotti, Giuseppe Denti, Alceo Rosini e canti popolari
letture da
Filippo Tommaso Marinetti, Ivor Gurney, Giuseppe Denti, Guido Sironi,
Carlo Emilio Gadda, Alberto Casella 
———————————
REGGIO EMILIA, SALA DEL TRICOLORE – 11 novembre 2012
in collaborazione con Comune di Reggio Emilia, Filarmonica “Città del Tricolore”, ISTORECO,Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnuovo ne’ Monti
QUESTA NOTTE C’È MUSICA” dai fronti della Grande Guerra, suoni e parole

musiche di Francesco Balilla Pratella, Alfredo Casella, Maurice Ravel, John Philip Sousa, Camille Saint Saens , E. A. Mario, Ermete Giovanni Cannio,
Giuseppe Denti, e canti popolari
letture da
Filippo Tommaso Marinetti, Erich Maria Remarque, Naborre Campanini, Maurice Ravel, Giuseppe Ungaretti, Soldati Italiani

Attività didattica

Grande Guerra: musica dai fronti e dalla prigionia

Nel decennio 1910-1920, in cui si svolge la prima guerra mondiale (reputata da molti esperti come “trauma d’origine del ‘900”) la musica propone prospettive diversificate, innovative, spesso di grande qualità che ben testimoniano (come del resto l’arte visiva, la letteratura, la poesia) la fine di un’epoca e l’inizio del mondo contemporaneo. Tra i 65 milioni di uomini mobilitati nei vari paesi c’erano anche i musicisti, di due generazioni almeno; la maggior parte di essi ha continuato a pensare e a scrivere musica, compiendo un atto di documentazione in presa diretta che spesso contrastava con quanto vivevano quotidianamente. Quindi, come le lettere, le fotografie e i disegni anche gli spartiti musicali (spesso creati su carta da lettera con un pentagramma vergato a matita) costituiscono documenti di verità, che, tra l’altro, non sono stati sottoposti a censura.Quelle note testimoniano il bisogno di tanti artisti e musicisti, coinvolti nel conflitto a vario titolo, di esprimere il proprio vissuto. Dal punto di vista della storia della musica si assiste ad una vera e propria esplosione di creatività personale che fa scoprire nuove frontiere espressive e, sostanzialmente, un moltiplicarsi di stili che spesso frantumano quelli precedenti.

Il Centro Studi MUSICA E GRANDE GUERRA offre, in condivisione di impostazione con gli Istituti scolastici, la possibilità di ripercorrere l’evento bellico in prospettiva sovranazionale, proponendo musiche e testi, spesso illuminanti per comprendere eventi e storie personali.

Il Centro Studi, in vista del centenario della Grande Guerra, offre alle Scuole superiori un percorso di approfondimento storico-musicale consistente in una serie di eventi da tenersi nelle sedi dell’Istituto. L’impostazione del progetto sarà in condivisione stretta con i docenti della Scuola e con le potenzialità, anche musicali, della stessa.

Proposta per il 2013: Musica dai fronti e dalla prigionia

In programma esecuzioni di musiche, letture, commenti e immagini di opere provenienti dai vari fronti della guerra e dalla prigionia. Una proposta di taglio generale in grado di dare un primo sguardo generale sull’argomento insistendo sia sulle relazioni che sulla varietà delle opere.

Il Centro Studi sta predisponendo lo studio di un sistema didattico differenziato per tipologia di scuola: Scuole medie inferiori, Scuole medi superiori, Università

 

 

Contatti

Dal 2013 sono aperte le iscrizioni all’Associazione.

Ad ogni Socio viene rilasciata una tessera.

La quota associativa annuale ammonta a 30 euro (pagamento preferibilmente per bonifico bancario).

Chi è interessato a far parte dell’Associazione può contattare il Presidente o il Vicepresidente:

PRESIDENTE: Andrea Montanari – andrea.montanari@hotmail.com – 3472834538
VICEPRESIDENTE: Carlo Perucchetti – carlo.perucchetti@tin.it – 3470572693

Link utili

ISTORECO

Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia,

http://www.istoreco.re.it/

 

Archivio storico della Resistenza bresciana e dell’età contemporanea

Università Cattolica del Sacro Cuore

http://centridiricerca.unicatt.it/resistenza

 

A D A F A – AMICI DELL’ARTE – FAMIGLIA ARTISTICA (Cremona)

http://www.adafa.it/index.html

 

Biblioteca Statale di Cremona

http://www.bibliocremona.it/

 

Biblioteca “Antonio Venturi” del Conservatorio di Musica “Luca Marenzio”

http://www.conservatorio.brescia.it/biblioteca-conservatorio-brescia.asp

 

Istituto per la storia del Risorgimento italiano, Roma

Museo Centrale del Risorgimento al Vittoriano

http://www.risorgimento.it/php/page_gen.php?id_sezione=5

 

CIME E TRINCEE

http://www.cimeetrincee.it/

 

Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale